Servizi d’investimento

I servizi d’investimento e gli organismi di investimento collettivo sono regolamentati dall’Investment Services Act 1994 (“Atto”), e dalle modificazioni a esso apportate dall’Act XVII del 2002. Tale legge stabilisce un regime normativo bilanciato mirante a fornire protezione adeguata agli investitori, a migliorare la stabilità del mercato e a garantire un ambiente attrattivo per coloro che desiderano fare affari a Malta o da Malta. L’Investment Services Act attribuisce anche ampi poteri normativi alla Malta Financial Services Authority, che ha facoltà di definire linee guida e direttive per gli operatori del settore, oltre a essere autorizzata a negoziare con i singoli partecipanti al mercato in ciò per cui è prevista la possibilità di deroghe da determinate condizioni di licenza standard rientranti nelle linee guida all’Atto, nel caso in cui le circostanze lo permettano.

L’Investment Services Act 1994 definisce il “servizio d’investimento” come “un servizio che rientri nell’Allegato 1 all’Atto stesso quando fornito relativamente a uno strumento”. La fornitura di un servizio d’investimento relativo a uno strumento costituisce attività soggetta ad autorizzazione. I servizi enumerati nell’Allegato 1 sono i seguenti:

  • ricezione e trasmissione di ordini relativi a uno o più strumenti;
  • esecuzione di ordini a nome di terzi;
  • negoziazioni per proprio conto;
  • gestione di investimenti;
  • servizi di trustee, depositario o prestanome;
  • fornitura di consulenza d’investimento;
  • sottoscrizione e/o collocamento di strumenti finanziari sulla base di un impegno fermo;
  • collocamento di strumenti senza impegno fermo;
  • gestione di un MTF, Multilateral Trading Facility

L’Investment Services Act 1994 fornisce una lista di “Strumenti” anche nell’Allegato 2, facendovene rientrare molti altri, come:

  • titoli trasferibili;
  • strumenti del mercato monetario;
  • quote in organismi d’investimento collettivo;
  • strumenti derivati per il trasferimento del rischio di credito;
  • diritti ai sensi di un contratto per differenza o di altro contratto il cui scopo, reale o perseguito sia garantire un profitto o evitare una perdita facendo riferimento a fluttuazioni del valore o del prezzo di un bene di qualsiasi natura o di un indice o di altri elementi designati a tale scopo nel contratto;
  • certificati o altri strumenti che conferiscono diritti di proprietà rispetto a uno strumento menzionato all’interno dell’allegato;
  • vari tipi di derivati;
  • valuta straniera acquistata o detenuta a fini d’investimento

Fenomeno recente è la nascita dell’interesse verso il settore dello scambio di valuta straniera da parte di diversi attori del mercato: da fornitori di software specializzati interessati a utilizzare Malta come base delle proprie operazioni, ad asset manager specializzati in FOREX e a piattaforme commerciali FOREX, intenzionati ad utilizzare Malta come base per la penetrazione verso mercati esteri. Le attività di fornitura di servizi relativi al FOREX di norma necessitano autorizzazione da parte della MFSA. Ulteriore vantaggio è la possibilità di istituire una filiale o di gestire attività su base cross-border all’interno dello SEE senza bisogno di una autorizzazione per ogni singolo caso.

L’amministrazione di fondi non è più un’attività soggetta a licenza, e per le società che forniscono tale servizio ora sarà sufficiente inoltrare domanda alla Malta Financial Services Authority perché ne riconosca l’aderenza ai termini dell’Atto. In particolari circostanze, esistono anche esenzioni dall’obbligatorietà di una licenza per servizi d’investimento.

Nella valutazione di una domanda di autorizzazione, la Malta Financial Services Authority deve essere convinta che il richiedente sia “fit and proper” e cioè sia in possesso di determinate credenziali, e abbia intenzione e sia in grado di agire nel rispetto della legge e di tutte le Condizioni standard allegate alla licenza erogata. La verifica dei criteri “fit and proper” è un elemento normativo fondamentale: esso vuole che i licenziatari potenziali ed esistenti, nonché i relativi azionisti e il personale più anziano qualificante dimostrino competenza, integrità e solvenza in tutti i loro affari. Tali requisiti devono essere presenti sia in fase di erogazione della licenza, sia in seguito, per tutta la durata dell’attività.

Le società di servizi d’investimento sono soggette alle condizioni vigenti per tutte le altre società ricomprese dall’Income Tax Act, 1948 e dall’Income Tax Management Act, 1994.

Le società che offrono servizi di back office nel settore dei servizi finanziari sono tenute a ottenere l’approvazione della Malta Financial Services Authority, prima di cominciare a operare.

Per quel che riguarda il trattamento fiscale di transazioni che coinvolgono strumenti finanziari e business internazionale è possibile ottenere l’applicazione delle ‘advance revenue ruling’, ossia di disposizioni anticipate sullo stato fiscale. Queste sono valide per 5 anni, rinnovabili per altrettanti e avranno facoltà di rimanere in vigore per un massimo di altri 2 anni anche in caso di modifica della legislazione relativa.

Il nostro studio fornisce consulenza e assistenza a clienti nei settori dei servizi e fondi d’investimento, sia durante le operazioni iniziali, sia in seguito, su base continua; l’assistenza è volta anche a ottenere tutte le licenze, le autorizzazioni e i riconoscimenti necessari.

 

Further information may be obtained from one of our leading experts by contacting us below:

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

 Yes, I would like to receive EMD's newsletter with information regarding legal developments and new services.

To help us fight spam, please enter the verification code below:
captcha